L’Associazione, grazie a contratti di comodato d’uso gratuito, dispone di documentazione tecnica, fotografica e bibliografica, nonché di un significativo numero di reperti storici in possesso di privati. Tale patrimonio verrà utilizzato per mostre, consultazioni, ricerca o altre attività finalizzate a favorire l’istituzione del Museo propriamente detto. E’ fondamentale la propensione di altri soggetti (privati cittadini, Ditte costruttrici, Progettisti, Enti pubblici o privati, ecc.) a rendere fruibili a vario titolo le proprie collezioni e i propri archivi, fisicamente qualora si tratti di reperti storici, o quanto meno aderendo a una rete archivistica nel caso di reperti documentali e/o fotografici.

 

I documenti che man mano perverranno all’Associazione saranno resi disponibili in visione, in forma digitalizzata, ai Soci.

 

Saranno anche presenti elenchi di documentazione bibliografica e tecnica disponibile in forma cartacea esclusivamente per consultazione previa domanda da indirizzare all’Associazione, la quale provvederà a richiedere l’autorizzazione del Socio possessore.